AUTODIFESA – KRAV MAGA


LUNEDI’ e MERCOLEDI’ 17:15 


Nel KRAV MAGA (in Israeliano significa combattimento corpo a corpo) non vi è nulla di superfluo o estetico, ma solo estrema efficacia, istintività, condizionamento, velocità di esecuzione delle combinazioni fino alla risoluzione del problema.

L’idea che permea l’elaborazione del krav-maga è quella della misura e della rapidità dei movimenti. A differenza delle arti marziali che ritualizzano i gesti il Krav-Maga è un sistema di combattimento pragmatico. Ogni gesto è essenziale, ogni colpo diretto verso un punto sensibile.

Nato soprattutto da una riflessione collettiva, il Krav Maga doveva essere un metodo assimilabile rapidamente per preparare i soldati al combattimento, dare loro fiducia ed inculcare loro lo spirito del combattente.

Fu così che Imi Lichtenfeld, su richiesta delle autorità israeliane, creò un programma d’addestramento accelerato che chiamò “Krav Maga”. A base di arti marziali come Jiujitsu e Judo, introdotti da Imi Lichtenfeld il sistema era arricchito di tecniche di boxe, e permise rapidamente di fare fronte ad attacchi e minacce con coltello, armi da fuoco, d’acquisire delle tecniche di combattimento corpo a corpo temibili, delle tecniche di combattimento a terra e contro qualsiasi strangolamento.

Fino agli anni ottanta fa era un esclusivo sistema insegnato solamente ai reparti speciali dell’ ISRAELI DEFENSE FORCES e agli operatori della sicurezza nazionale. Successivamente, è stato adattato per le esigenze civili ed insegnato negli ultimi dieci anni in molti stati del mondo, mantenendo sempre intatti i principi fondamentali per cui è nato.

Questa disciplina se addestrata sviluppa:

– l’agilità

– la flessibilità

– il miglioramento delle abilità motorie

– la coordinazione

– l’equilibrio

– la difesa personale

Il Krav Maga offre ai soldati ed a tutti gli allievi di avere fiducia in se stessi, e di sviluppare una sicurezza in tutti i casi, come pure il suo potenziale fisico. Permette inoltre una gestione ottimale dello stress, e permette a tutti di avere i mezzi per vincere. La sua pratica regolare offre ai praticanti di sviluppare una forma d’intelligenza istintiva, che dà il vantaggio di acquisire una capacità d’adattamento superiore. Ciò che importa, è che il Krav Maga è soprattutto un mezzo sorto e poi provato nella realtà.

 

Inoltre, si sviluppò un insieme di tecniche proprie del servizio di Sicurezza e di Protezione della persona. Dennis Hanover e alcuni altri istruttori delle Forze Speciali, come il tenente colonnello Chaim Pe’er contribuirono successivamente a elaborare il Krav Maga così come lo conosciamo oggi. Sottolineiamo inoltre l’intervento negli anni ’80 di André Zeitoun (allenatore dell’équipe israeliana amatoriale di Thaï-Boxe), che insegnò la Thaï-boxe ai soldati. Le sue tecniche hanno influenzato i calci utilizzati nel Krav Maga oggi

 

 

 

Questo articole è stato pubblicato in Corsi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie.

Chiudi